Shop 3 | Pezzi unici | Alfred Drago Rens | Zoo al quadrato | 480 euro


Su Alfred Drago Rens: vedi qui e leggi l'intervista di Beatrice Gaspari

Qui un'eccezione: "una inusuale serie di ritratti di animali incastonati in quadrati policromi su carta cotone (25x25 cm) diventano oggetto di seduzione visiva e tattile. Grafismi insidiosi e sorprendenti che alterano la percezione attraverso la contrapposizione di colori e forme geometriche regolari, in omaggio all'abbecedario fantastico de Il venditore di Animali (1945) di Bruno Munari, dal genio poliedrico che ha eletto il gioco quale disciplina esplorativa della creatività, come ricerca estetica e grafica in cui regola e immaginazione implicano la formazione di componenti psichici che si costituiscono dall'infanzia. Attraverso il colore, gli animali di Drago Rens compongono una griglia compositiva astratto-geometrica, piani sovrapposti e simultanei. L'intuizione sta nel taglio, nella suddivisione del quadrato in cui vari animali moltiplicano le possibilità grafiche del materiale con oggetti della visione dagli effettivi percettivi variabili (...), diventano metafora della modernità grafica da Mondrian a Munari e il quadrato risulta, nella sua compattezza cromatica, oggetto dell'unità del molteplice, in contrapposizione di "positivo e negativo". Soluzioni grafiche astratte apparentemente figurativi in cui carta e colore, orchestrano campiture definite a tinte piatte, ma al cui interno si agita un corto circuito visivo virtuoso in bilico tra logica e invenzione, con animali che seducono a colpo d'occhio." Jacqueline Ceresoli, dal catalogo "Zoo al quadrato", Galleria l'Affiche, 2018