Alfred Drago Rens


Nel Novecento i cubisti, Piet Mondrian, Kazimir Malevic, Aleksanr Rodcenko, Laszlò Mohonly-Nagy, Theo Van Doesburg, i futuristi, i costruttivisti, i neoplasticisti, Bruno Munari e altri innovatori aprono la strada alle composizioni ottico-rappresentative di matrice astratto grafico incentrate sulla tecnica del montaggio di segni diversi per immagini dal significato puramente ottico.
(Jacqueline Ceresoli, dalla postfazione al catalogo Alfred Drago Rens - 7, Edizioni della Galleria l'Affiche, Milano, 2017).

Abbiamo chiesto ad Alfred Drago Rens, quasi per scherzo, tempo fa, un bestiario. Dopo due anni, all'improvviso, è comparso con questi quasi trenta ritratti di animali, serissimi e divertenti, insomma, quasi "munariani".

Abbiamo pensato a un'edizione aperta, cioè firmata ma numerata solo progressivamente, anche per realizzare una proposta accessibile, ma di grande qualità: fogli Fine Art, stampa a pigmenti su carta cotone 325 grammi, perché ci piace l'idea che questo ZOO AL QUADRATO possa girare indisturbato per il mondo.

Lavoriamo con Alfred Drago Rens da molti anni. Per ogni notizia su di lui, rimandiamo al suo sito, qui